Nella cartomanzia italiana ha trovato diffusione questo mazzo di tarocchi, chiamato, forse impropriamente, tarocchi